Zenzero EIE

Adama

VN5L9J

Nuovo

E.I.E.ZENZERO

Flacone 30ml

Maggiori dettagli

Questo prodotto non è più disponibile

18,00 €

tasse incl.

E.I.E.ZENZERO

Flacone 30ml

NOME BOTANICO

Zingiber officinale

FAMIGLIA

Zingiberaceae

PERIODO BALSAMICO

Inverno, il rizoma viene raccolto dopo la fioritura quando la pianta ingiallisce

DROGA UTILIZZATA

Rizoma (radice)

Lo Zenzero (Zingiber officinale)è una pianta erbacea dello Zingiberaceae (la stessa famiglia del Cardamomo)originaria dell’estremo Oriente.

Largamente coltivata in tutta la fascia tropicale e subtropicale, è provvista di rizoma carnoso e densamente ramificato, dal quale si dipartono, sia lunghi fusti sterili e cavi, formati da foglie lanceolate inguainanti, sia corti scapi fertili, portanti fiori giallo-verdastri con macchie porporine.

NOTE STORICHE E SIMBOLISMO

L’utilizzo dello zenzero, sia fresco che essicato, nell’Asia meridionale ha una lunga storia. Nel Mahabharata, il romanzo epico sacro della religione Hindu, scritto nel VI secolo A.C., era menzionato un piatto di carne stufata con zenzero e altre spezie. Anche nella medicina Ayurvedica era diffuso il suo utilizzo.

I Romani lo importavano dall’India soprattutto per le proprietà medicinali che gli venivano attribuite. Dopo la caduta dell’impero romano, gli Arabi detennero il monopolio del commercio per secoli. Nel Medioevo venne importato in Europa candito per essere utilizzato nei dolci. Nel tredicesimo e quattordicesimo secolo era la spezia più commercializzata insieme al pepe nero. Gli Arabi nei loro viaggi verso l’Africa orientale e il Madagascar vi portarono i semi e avviarono le piantagioni. Nello stesso periodo in Inghilterra lo zenzero era molto ricercato e una libbra,453 gr., arrivò a costare come una pecora. Più tardi furono i portoghesi ad ampliare  i paesi produttori portando le piante in Sud America.

I marinai cinesi utilizzano lo zenzero contro il mal di mare sin dai tempi remoti; non a caso ,in uno studio condotto su un gruppo di cadetti della marina, la radice di zenzero si è dimostrata molto più efficace del placebo nel ridurre il vomito causato dal mal di mare. L’efficacia antiemetica sembra in effetti addirittura simile se non superiore a quella del clopramide  (Plasil).

PRINCIPI ATTIVI

Il rizoma contiene i principi attivi della pianta: olio essenziale composto in prevalenza da zingerone, gingeroli e shogaoli (principi responsabili del sapore pungente), mucillagini, sesquiterpeni come il gingiberene e il curcumene, aldeidi come il geraniale, linalolo e cineolo, pectine, acido malico e ossalico, acido 6-gingesulfonico, enzimi, in particolare proteasi.

PROPRIETA’

Il Ginger è usato nella moderna fitoterapia per il trattamento dei disturbi dispeptici, come eruttazione, pirosi gastrica, gonfiore addominale e soprattutto nausea. L’uso del Ginger è indicato nella profilassi della nausea e del vomito da chinetosi(nausea e vomito da movimento)e come antiemetico nel periodo postoperatorio dei piccoli interventi chirurgici.

Inoltre alcuni studi clinici dimostrano che lo Zenzero ha un’efficacia superiore al placebo nell’alleviare la nausea ed il vomito prodotte da cause diverse anche farmacologiche.

Lo Zenzero, in numerosi studi, si è dimostrato in effetti efficace per il trattamento della nausea causata dalla chemioterapia. Gli effetti antinausea e antivomito del rizoma sono stati dimostrati sperimentalmente sul cane come rimedio agli effetti collaterali del trattamento con il farmaco  antitumorale cisplatino.

All’azione antiemetica, come a quella antidispeptica, contribuirebbe anche un miglioramento  della motilità gastrointestinale sia a digiuno che a stomaco pieno.

Una recente revisione degli studi clinici controllati condotti in donne in gravidanza ha dimostrato che il Ginger può apportare benefici nel trattamento della nausea e del vomito che si manifesta durante il primo periodo della  gestazione.

Tuttavia, il Ginger è controindicato in gravidanza, per un sospetto di mutagenicità emesso dalla Teratology Society americana. Tradizionalmente è stato usato per combattere la dismenorrea e la cefalea e anche come antinfiammatorio e antipiretico generico, grazie alle sue proprietà antiossidanti, e antinfiammatorie. L’attività antiossidante e antinfiammatoria dello Zenzero sarebbe dovuta soprattutto all’azione dei composti fenolici contenuti nella pianta.

Lo Zenzero è inoltre noto per le sue proprietà antivirali e uno dei principi attivi in esso contenuto, l’acido 6-gingesulfonico,sembra avere attività antiulcera.

Le sostanze contenute nello Zenzero sono attive contro una forma di diarrea che è uno dei principali fattori di mortalità infantile nelle nazioni in via di sviluppo. Lo zingerone è probabilmente il componente attivo contro l’Escherichia colli entero tossigena, ovvero la diarrea nella sua forma sensibile al calore e indotta da enterotossine.

Lo Zenzero è stato inoltre storicamente usato per trattare le patologie articolari, come confermato da diversi studi scientifici, data la sua efficacia come antinfiammatorio e per uso topico come revulsivo. La ricerca sui topi di laboratorio suggerisce infine che lo zenzero potrebbe essere utile per il trattamento del diabete e della sindrome metabolica.

INDICAZIONI CLINICHE PRINCIPALI

Dispepsie atoniche

Meteorismo intestinale, aerofagia

Astenia, inappetenza

Nausea da chinetosi o da farmaci

Diarrea del viaggiatore

Patologie infiammatorie articolari

INTERAZIONI CON FARMACI E AVVERTENZE

Il Ginger riduce l’aggregazione piastrinica è quindi sconsigliata l’associazione con farmaci (aspirina, warfarina, altri anticoagulanti o antiaggreganti piastrinici)che possono influenzare la coagulazione. E’ controindicato in gravidanza. Non utilizzare nei soggetti affetti da calcolosi biliare(può stimolare le contrazioni della colecisti) e gastrite ipersecretiva, in quanto ad alti dosaggi può provocare irritazione gastrica.

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.

Scrivi una recensione

Zenzero EIE

Zenzero EIE

E.I.E.ZENZERO

Flacone 30ml

Nata nel 2008 dalla volontà di un pool di professionisti, ADAMA attribuisce da sempre grande valore a principi quali l’etica e la professionalità, che costituiscono le fondamenta di un’azienda che non ha mai voluto basare il proprio sviluppo sul business fine a se stesso. L’azienda punta primariamente a proporre prodotti salutistici altamente innovativi e di qualità, caratterizzati da un elevato grado di efficacia; prodotti in grado di rivoluzionare il mercato grazie ad una tecnologia unica ed esclusiva, novità assoluta nel panorama internazionale.


 


Lo spirito di innovazione di ADAMA si è concretizzato nella creazione degli Estratti IdroEnzimatici (E.I.E.), frutto di anni di ricerca in ambito universitario nel settore delle biotecnologie applicate all’alimentazione. La complessa ed innovativa tecnica di estrazione consente agli E.I.E. di contenere il 100% del fitocomplesso racchiuso nella pianta di origine in una forma altamente biodisponibile per l’organismo. Il fatto di non utilizzare solventi in alcuna fase del processo di estrazione permette di ottenere degli estratti sicuri sia per la salute che per l’ambiente. Inoltre, per assicurare al cliente finale un prodotto di alta qualità, ciascun lotto di produzione viene sottoposto ad un’accurata analisi chimico-fisica.


 


Il campo di intervento di ADAMA è estremamente ampio e copre tutte le branche della Medicina Non Convenzionale sia in ambito umano che veterinario.


 


I canali di informazione, distribuzione e vendita dei prodotti ADAMA coprono in modo capillare il territorio nazionale essendo proposti attraverso molteplici soggetti: medici, naturopati, dietologi, farmacie, erboristerie e professionisti del settore in genere.


 


Inoltre, l’interesse dei mercati esteri nei confronti degli E.I.E. sta portando l’azienda ad espandere il proprio raggio d’azione ben oltre i confini nazionali.